Miggiano

Emiliano contestato da attivisti'No Tap'

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano è stato contestato da parte dei No Tap al Festival del cinema europeo di Lecce, dov'è arrivato per assistere all'anteprima del documentario Mena della giornalista Maria Cristina Fraddosio, che racconta proprio la battaglia della popolazione locale al gasdotto che dall'Azerbaijan approderà in Salento, a Melendugno. Alla fine del film breve, salutato da una standing ovation della platea, ha preso la parola anche Emiliano, che ha ribadito la sua posizione, accolta da fischi e urla come 'vergogna vergogna' da alcune decine di abitanti delle zone interessate e attivisti del no-tap presenti in sala. "Non posso venirvi a dire cose diverse da quelle che sono nel programma di governo della Regione Puglia. La regione quel gasdotto lo vuole, come ho detto anche oggi, a Taranto lo aspettano, serve per la decarbonizzazione dell'Ilva, ma non lo vuole a Melendugno. Si può quindi realizzare una comunità d'intenti, perché salvare Melendugno e San Foca" .

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie